100 km of Namib Desert

12ª edizione

da Domenica 3 Dicembre a Domenica 10 Dicembre 2017

La gara si svolge nell'affascinante ed unico deserto del Namib, un programma veramente unico, ricco di atmosfera e suggestione, che sa trasformarsi anche in una vacanza indimenticabile, senza mai tradire lo spirito dell'evento, un giusto mix tra sport, natura e avventura... non varcando i confini dell'estremo.


L'Evento

E' la prima volta che quest'area protetta viene aperta per una manifestazione sportiva, sono stati concessi i permessi per settori normalmente vietati ai visitatori, aree assolutamente incontaminate.
Naturalmente le regole del Parco sono rigide e non contemplano la possibilità  di campeggiarvi all'interno, soprattutto per il problema che riguarda la contaminazione ed i rifiuti, regole alle quali tutti si devono scrupolosamente attenere.
La formula della gara ricalca quella già  collaudata della 100 km del Sahara.
La tappa più breve è di 18 km circa mentre la più lunga è la classica distanza della maratona, 42 km.
Un impegno importante, ma anche una sistemazione logistica più confortevole e sicura, che garantisce un miglior riposo e recupero, senza penalizzare le forme di aggregazione del gruppo stesso.
Ogni prova è ambientata in luoghi differenti, il deserto, l'orizzonte infinito dei grandi spazi, le grandi dune, il canyon del fiume Tsauchab ed una prova pomeridiana con l'emozione ed i colori dei tramonti africani, solo orici, struzzi, antilopi e gazzelle sono gli incontri possibili durante il correre.
I percorsi sono segnalati, compatibilmente con le esigenze dell'area, nel modo più chiaro possibile, è previsto almeno un punto di ristoro in ogni tappa, ed ai partecipanti è richiesta obbligatoriamente una riserva di acqua di almeno 2 litri, oltre alla dotazione di sicurezza prescritta dal regolamento.
La scelta del percorso, anche in considerazione della lunghezza complessiva della gara, ha favorito fondi compatti e sassosi e con buona facilità di corsa, solo in alcune situazioni, le magiche dune di sabbia sono protagoniste e richiedono uno sforzo supplementare per essere violate.
Le classifiche di tappa e generale saranno stilate sommando la somma dei tempi di percorrenza delle tappe, per ogni tappa verrà  assegnato un tempo massimo, ma l'eventuale fuoriuscita da detto tempo non comporterà  l'esclusione dalla gara, ma una penalità temporale come da regolamento.

Il programma

Il viaggio:
Partenze da Milano, Roma supplementare, per Francoforte da dove in serata parte il volo di linea dell'ottima compagnia di bandiera Air Namibia. La durata del volo è di circa 9 ore da Francoforte. La scelta dei voli di notte sia in andata che in ritorno evita l'aggiunta di giornate al programma utilizzate solo per il trasferimento. Giunti nella prima mattinata a Windhoek si prosegue con un trasferimento verso Sesriem (300 km circa) a bordo di pullman con autista. Arrivo previsto al Lodge all'orario del pranzo,sistemazione nei bungalow, cena e pernottamento.

Documenti e vaccinazioni:
Il passaporto con almeno sei mesi di validità , nessun visto è richiesto per i cittadini italiani ed in genere per quelli della comunità  europea, diversamente meglio verificare ed eventualmente farne richiesta al Ministero competente. Nessun tipo di vaccinazione è obbligatoria, salvo la provenienza da paesi con infezioni in atto, e la profilassi antimalarica è importante soprattutto in estate e per chi si reca nel nord del paese, in inverno e nella zona del Namib Desert non è suggerita, ma eventuali altre informazioni e consigli in merito possono essere prese negli uffici di igiene e sanità  pubblica USL competenti.
Ai partecipanti alla gara è richiesto obbligatoriamente la presentazione di un certificato di idoneità  medica sportiva con prova da sforzo o il tesseramento Fidal.

Il clima:
Nel mese di Dicembre in Namibia siamo in estate e questo perchè sotto l'equatore si invertono le stagioni.
Le temperature diurne comunque sono tra i 25/32° ma con umidità  tra il 2/5%, valori ideali per la corsa, la notte l'escursione termica è molto alta e porta ad un abbassamento delle temperature.
Altra situazione favorevole è data dai 700 metri circa di altura della area di gara, il vento rimane sempre la grande incognita del deserto, non è prevedibile, e quando arriva complica terribilmente le cose a tutti, ma lo spirito obbligatorio per partecipare è... essere pronti a tutto!!

Note

La Namibia:
una superficie di oltre 820.000 km quadrati, quasi tre volte quella dell'Italia, per una popolazione che non arriva al 2.700.000 abitanti concentrati quasi tutti tra la capitale Windhoek e nei maggiori centri abitati.
Ha subito la dominazione del Sud Africa ed è stata lungamente una colonia tedesca, fatti questi che hanno lasciato una eredità indelebile nella sua formazione e oggi la Namibia è un paese stabile, sicuro e ben organizzato, che ha saputo mettere a frutto tutte le proprie risorse, compresa quella del turismo.
Le straordinarie bellezze del territorio, una politica attenta, l'ottima capacità organizzativa degli operatori locali uniti alla scelta per un turismo selezionato hanno creato di questo paese una immagine che quasi è in contrasto con quella dei suoi confinanti; è lo stato più pulito di tutta l'Africa! ed anche il più recintato, qui ogni area ha un proprietario, o appartiene ad una fattoria o un territorio protetto, sempre ben delimitata da recinzioni che hanno anche la funzione di evitare l'interscambio di animali tra le diverse zone.
La stessa area del Namib Desert, interessata dalla manifestazione, è un Parco Nazionale, racchiude quello che è stato classificato come il deserto più antico del mondo e, al suo interno, vi sono le dune fisse più alte esistenti, oltre i 300 metri di altezza!
Tutti i siti di maggior interesse di questo paese sono protetti ed attrezzati per il turismo, certamente non di massa, ma attento ed interessato, la viabilità  interna è formata da strade che sono nella maggioranza piste sterrate, solo le principali dorsali del paese sono asfaltate, a giustificazione di un traffico praticamente inesistente, al di fuori dei centri urbani.

Sossusvlei Lodge: www.sossusvleilodge.com
Una struttura esclusiva e raffinata, di categoria superiore, ubicata nel Namib Naukluft Park, è certamente la migliore del comprensorio, vanta servizi di prim'ordine ed è immersa in una magica atmosfera africana. Colazione, pranzo e cena sono curati in modo impeccabile dallo staff del Lodge, una personalizzazione al menù, per avvicinarsi alle esigenze alimentari dei podisti, consentirà  di disporre di pasta, riso, carne, verdura, frutta e dolci ai pasti.
Anche la prevista serata con cena outdoor ed il pranzo finale ai piedi delle grandi dune nell'area di Sossusvlei, saranno curati dell'efficiente staff del Lodge.
Gli alloggi sono una sorta di bungalow in perfetto stile deserto/Africa, puliti e ben curati, 2 comodi posti letto, doccia, servizi igienici ed una piacevole veranda con vista dune. Nel corpo centrale si trova la reception, il bar, il ristorante interno e la terrazza esterna, oltre alla piscina, e quant'altro concorre a fare di questo luogo il punto base ideale della manifestazione.

Questa è una competizione qualificata per l'ammissione alla UTMB 2012 e vale 2 punti

Corrispondenti per l'estero

Germany

InterAir GmbH

+49 6403 6099630 Phone
+49 6403 60996322 Fax
www.interair.de
info@interair.de

Claudia Gerling

info@claudiagerling.de
www.weltweit-laufen.de

España y Portugal

Carlos Garcia Prieto

carlos@ultrarun.es
www.ultrarun.es

Schweiz/Suisse/Svizzera und Österreich/Austria

Claudia & Daniel Thorig

adventuretravel@gmx.ch

Sponsors & Partners

Air Namibia
Namibia Tourism Board
Republic of Namibia
Sossusvlei Lodge
Telemar
NEW BALANCE
BIO HOMBRE
AIMS